Se si è in cerca di una badante, ecco come trovarla

Nel linguaggio comune, per indicare chi all’interno di un ambiente domestico è addetto alla cura e all’assistenza di persone che hanno in qualsiasi modo necessità di ricevere una assistenza in ragione di condizioni di età o di salute, oppure risultano essere non autosufficienti, il termine usato è quello di badante.

Infatti, una delle motivazioni principali per le quali si cerca badante, è proprio data dalla necessità di affidare ad una persona, che sia anche dotata di validi e forti sentimenti, soggetti che necessitano avere delle forme di assistenza non strettamente sanitario. In termini molto semplici si può quindi dire che la badante è la figura che assolve mansioni assistenziali il più delle volte a sostegno di disabili o di anziani in un ambito familiare.

Da un punto di vista normativo, invece, questa importante e apprezzata figura professionale, trova il suo primo riferimento nella legge numero 189 del 2002, nota come legge Bossi – Fini. Nell’articolo numero 33 di questa legge, vengono ad essere descritte le mansioni.

Quando si è in cerca badante è importante sottolineare e ricordare come questa sia una figura professionale, e che per questo, viene ad essere inquadrata in quelle categorie contrattuali che sono regolate dal CCNL. Per svolgere la mansione di badante si possono assumere tanto cittadini italiani, quanto cittadini comunitari.

Nel caso nel quale si provvedesse ad una assunzione di cittadini comunitari, questi devono essere in possesso del codice fiscale, di un documento di identità, ovviamente in corso di validità, e di un tesserino sanitario, al cui rilascio è delegata l’ASL.

Comunque, nel caso nel quale si fosse in necessità di essere in cerca badante, sul web vi sono delle agenzie qualificate che possono fornire online un valido supporto. Grazie a queste agenzie che si trovano su internet, quindi, si potrà certamente trovare una persona valida e preparata, alla quale poter affidare con fiducia il proprio caro.